tel.0571-587230/370-3272374 - info@frantoioancillotti.it

frantoio

Macine in pietra

 

Le olive vengono frante con grandi macine in granito, che le frantumano in modo progressivo. Questo appartiene alla tradizione più antica e viene tramandato da secoli nella cultura agricola toscana. La frangitura in pietra dura appena tre/quattro minuti: questo poco tempo fa si che l’olio possa essere arricchito da questo tipo di lavorazione, senza però che si abbiano difetti di ossidazione all’impasto.
Segue poi la più moderna spremitura nel frangitore che completa la frantumazione e porta la pasta alla granulometria ottimale.

Lavorazione a freddo

 

L’intero processo di lavorazione delle olive nel Frantoio Ancillotti avviene a bassa temperatura (mai superiore ai 27 gradi). Questo è importante per valorizzare nel’olio il gusto, i profumi e soprattutto per mantenere inalterate le proprietà nutrizionali del frutto. Inoltre viene limitato il più possibile il contatto con l’aria, in modo da ridurre al massimo l’ossidazione ed evitare ogni tipo di alterazione chimica della pasta di olive.

Frantoiani da oltre 5 generazioni.

 

Da quasi un secolo ormai il Frantoio Ancillotti produce olio extra vergine di oliva di alta qualità. In un mondo sempre più industrializzato e senza memoria, la famiglia Ancillotti ha scelto di preservare l’antico sapere contadino che ha caratterizzato questo territorio. Per decenni questa storica famiglia ha intrecciato tradizione e competenza tecnica, lavorazione artigianale e rispetto del prodotto in tutte le sue caratteristiche. Fare olio non è un mero processo di lavorazione, fare olio è un arte.